29 settembre 2002

Cervara di Roma                                

 

Questo GAM ormai famoso

sempre pi ardimentoso,

porta seco vecchi e bambini

qui sui Monti Simbruini.

 

Col programma delle ore,

si diverte il Direttore,

che battezza dal mattino

il Tommaso e Pasqualino

 

Mentre il primo tutto pelato

come il monte ha battezzato,

al secondo affatto salvo,

gli d nome Monte Calvo.

 

Molto bella la natura,

tutta verde la radura,

stona solo quel parcheggio

che deturpa il paesaggio.

 

Sponsorizza l'escursione

dell'ambiente la Fondazione,

che si chiama Tulipano,

non del basso ma montano.

 

C' una vecchia diceria

che una donna per la via

incontrando un gran pelato,

a Cervara abbia esclamato:

 

"One, j Cardinale tenu

 la coccia come nu cristianu!"

Ciuccia perci, qui a Cervara

la donna fu chiamata, anche se cara.

 

Non facciamo propaganda

accogliente "La Locanda'

Nella baita c' Gisella

che non usa besciamella.

 

Antipasti ella ti porta,

con prosciutto e la ricotta

serve piatti genuini

sol conditi  da porcini .

 

Con porcini di montagna

qui nessuno mai si lagna

agli arrosti mette vicino:

 patatine, cicoria e vino.

 

Non ti da la fregatura,

se le chiedi la frittura,

e sul prezzo c' lo sconto,

quando viene con il conto.

 

qui ognuno tanto apprezza

la sua gentilezza

nel momento di salutare

ti prometti di ritornare.

 

Bartom

indietro