Messaggio cifrato al G.A.M.Ceccano dopo l’ultima “Santissima”

 

A panini?…Mai più

 

  Ogni volta che arriva un vostro avviso

son proposti  sentieri suggestivi:

aspre salite oppur dolci declivi…

Ma ciò che maggiormente resta inciso

 

è il sapere che s’hanno da portare

oltre a maglie pesanti e a bastoni,

a tute, giacche a vento e a scarponi,

piatti e posate per  il desinare!

 

Che or sia Bartom oppure Baldo

con Mimmo ed altri volontari

son più leggeri quelli itinerari

ove in cima si faccia un piatto caldo!

 

Quel focheraccio acceso e quel caldaro

rossi e coi forchettoni stan quei più

Che diresti altrettanti Belzebù…

son nostra impronta e fatto più che raro!

 

Che sian spaghetti e bucatini

al sol pensarli sali in allegria

laddove pesantissima è la via

se in vetta conti sol sui tuoi panini!

 

Sappian quindi Duilio e Salvatore

se ci saran panini mi distacco

vo” alle terrazze”per pranzar ..al sacco

e senza camminar per ore ed ore…

…ma con velo di malinconia

perché del GAM non C’è la compagnia.

 

Mancini Claudio

(Clam)

  indietro